• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

SOLENNITA' IMMACOLATA

  pubblicata il 08/12/2016

Buona festa dell'Immacolata:
Celebriamo oggi il mistero dell'Immacolata Concezione di Maria. Lei, fin dal primo momento della sua esistenza, non sperimenta e non subisce l'effetto del male e della vulnerabilità al male. Ne è esente e totalmente aperta all'azione di Dio nella sua vita. Ma, non per questo vive in una situazione di totale preservazione di scelte libere, difficili e faticose.
La prima cosa che risalta nel brano del vangelo di oggi è che Dio prende l'iniziativa. Invia un angelo con un nome preciso, Gabriele (che significa "Forza di Dio" oppure "Dio è la mia forza"), in una città chiamata Nazareth, un piccolo paesino in Galilea.
Come sempre Dio ci stupisce perché lui non si comporta mai come gli uomini che guardano le apparenze, che guardano ciò che colpisce; Dio ha uno sguardo diverso, guarda il cuore, va oltre ciò che appare. Dio ci guarda sempre in modo positivo e non sono le nostre capacità, la nostra bravura, il nostro impegno che lo spingono a sceglierci, ma è semplicemente il suo amore gratuito per noi.
"Tu sei piena di grazia" dice l'angelo, segue l’esortazione "non temere, Maria", Dio sa di te, ti conosce, ti ha già riempita della grazia, ancora prima che tu lo sapessi. Sei piena di grazia per Suo dono! Davanti all'angelo Maria realizza che le viene chiesto un atto di fiducia verso Dio, anche se la spiegazione del messaggero non riesce a chiarire ogni futuro elemento, che incontrerà sulla sua strada.
La festa di oggi ci dice che Dio ha grande fiducia in ciascuno di noi, non guarda se siamo bravi, se abbiamo tante capacità. Lui ci ama e basta. Credere in lui vuol dire accogliere questo suo amore.
"Eccomi sono la serva del Signore". Queste parole esprimono senza dubbio una coscienza di relazione. Chi si pone al servizio definisce la relazione a un altro. Maria si definisce in relazione a Dio perché lui ha deciso di mettersi con lei in una relazione di scelta, di compiacenza, di sostegno.
Maria è la serva del Signore, è colei che Dio sceglie e che riveste della sua forza per stare al suo fianco, affinché diventi il segno del suo amore. Maria, come suo figlio Gesù, non ha una strada facile per questo ruolo, ma proprio attraverso il suo sì il mondo conoscerà la gioia di sapere che Dio lo ama.
Anche noi siamo chiamati a questo. Dio ci ama, ci sceglie, ci chiama a partecipare con lui alla realizzazione del suo Regno dove l'amore, la pace, la fraternità, la bontà, il perdono, l'accoglienza e la giustizia sono i colori per realizzare il disegno di Dio.

Galleria immagini  

immagine

Calendario

Dicembre 2018               <<   <    >  >>  
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Menu principale


Box Newsletter

 
iscriviti    cancellati  

Ricerca


Link Diretti

nel nostro sito